Calvisano-Rovigo non è finita: un arbitro squalificato e polemiche

ph. Pino Fama

ILLECITI TECNICI A CARICO DI TESSERATI – INTERDIZIONI
– TRAVERSI STEFANO, della GR. ARBITRI VENEZIE – FIR, segnalato dall’arbitro a fine gara, nella gara RUGBY CALVISANO S.S.D. ARL – RUGBY ROVIGO DELTA SRL SSD, infraz. Art. 027/01 lett. C) (OFFESE ARBITRO) Reiterato, SEI MESI DI INTERDIZIONE (dal 5/06/2014 al 4 Dicembre 2014 compresi). La scadenza della interdizione è soggetta a prolungamento in applicazione della delibera federale 100/2012 che dà continuità all’esecuzione della interdizione se il soggetto interdetto rinnovi il tesseramento entro il 31 luglio della stagione sportiva successiva.

Questo il dispositivo della sentenza con cui la Commissione Disciplinare della FIR ha squalificato per sei mesi l’arbitro di Rovigo Stefano Traversi. Fischietto con esperienze anche in Pro12 che lo scorso sabato era sulle tribune del Peroni Stadium di Calvisano come tifoso rossoblu.
Intanto il sindaco di Rovigo, Bruno Piva, ha scritto al presidente del Coni Giovanni Malagò circa quanto avvenuto sempre sabato scorso alla finale del campionato d’Eccellenza e ribadendo le accuse circa un conflitto di interessi. Chi volesse leggerla la può trovare a questo link

L’articolo Calvisano-Rovigo non è finita: un arbitro squalificato e polemiche sembra essere il primo su On Rugby.