Avellino pronto ad organizzare una tappa del Seven

seven-3-300x199

Ci eravamo lasciati, con un nostro piccolo appunto nei riguardi della Fir Campania, in merito all’organizzazione e alle date delle tappe annunciate e non effettuate del Trofeo Campania Seven. Tutto sembra risolto e proclamato con voce forte e chiara. La seconda tappa, organizzata dai porticesi del Rugby Vesuvio, si svolgerà allo stadio di Cercola, domenica 1 giugno, con orario ancora da comunicare, seguirà l’appuntamento della domenica successiva (8 giugno) dove sarà il Rugby Salerno a prendersene cura, quindi il 15 giugno sarà il turno dell’Avellino Rugby che al Manganelli ospiterà la quarta tappa. Riguardo a queste ultime due date, visti i buoni rapporti e la collaborazione avviata dallo scorso novembre tra i Settori Giovanili delle due città, non è da escludere che le due società, parliamo di Avellino e Salerno, uniscano le proprie forze per allestire un’unica formazione (così come prevede il regolamento del Seven) per affrontare ambo gli impegni sotto un’unica bandiera, nei prossimi giorni potrebbe esserci l’ufficialità dell’evento. Resterebbe quindi da predisporre solo la quinta tappa del 15 giugno, ad oggi ancora nessun team se ne è incaricato, mentre quella conclusiva del 29 sarà a carico della Pol. Sarnese. Come anticipatovi, ci sarà una rappresentativa under 23, selezionata e guidata dal direttore tecnico dei lupi Daniel Bianco, che ha pescato tra le varie società campane per allestire una formazione che faccia da propaganda – così come richede la Federugby – al fine di preparare gli appassionati dell’ovale alle Olimpiadi di Rio de Janeiro del 2016, discipina riicorderete che manca da circa ottanta anni, che seppur in forma di Seven sarà reintrodotta appunto all’evento brasiliano. Il coach salernitano ha individuato cinque (non quattro come scritto erroneamente nell’ultimo comunicato) atleti dell’Avellino Rugby : Ruggiero, A. De Mattia, Iannaccone, Balletta e Raosa, convocato in un secondo momento, giovedì corso al Manganelli ha diretto una sessione di allenamento, spiegando i principi del Seven, cui hanno preso parte quasi tutti i selezionati, per gli irpini assente il solo A. De Mattia, rimasto bloccato nella Capitale da un contrattempo universitario. Alla tappa di Cercola di domenica prossima, molto probabilmente vedremo in campo questa selezione composta anche dai cinque avellinesi, mentre per il ritorno in campo dell’Avellino Rugby bisognerà aspettare l’8 giugno, come detto è al vaglio che i vari Pericolo, Vietri, Sellitto, G. De Mattia, Vg. Gaita, Vc. Gaita, Spiniello, Lombardi, Petruzziello. Govetosa, De Piano e Capasso potrebbero unire le forze con gli amici del Rugby Salerno, al fine di proporre in campo una sola squadra. Nel frattempo il sodalizio caro al Presidente Roca, è al lavoro per organizzare i festeggiamenti per i primi dodici anni di vita del club, che si chiuderanno con l’oramai consueta partita con la squadra svizzera gemellata con i lupi del Rugby Club Würenlos , sabato 28 giugno, questa terza edizione dello storico gemellaggio quest’anno potrebbe essere arricchita dallo svolgimento di un triangolare o addirittura un quadrangolare, l’idea del club è quella di coinvolgere anche qualche altra società, per rendere l’evento ancora più appetibile e coinvolgente, in merito sono state allertate diverse società che a stretto giro comunicheranno la propria disponibilità, chiaramente sotto il beneplacido della Fir, così come si sta lavorando per organizzare una giornata, quella di domenica 30 giugno dedicata esclusivamente al mini-rugby, a circa un mese dal via l’organizzazione si può definire a buon punto.