Tutti gli articoli di Fabiano Capobianchi

Top 14: tonfo Tolone col Grenoble, bene Stade e Perpignan

Il risultato più inaspettato di giornata arriva da Tolone, dove i padroni di casa cedono per 22-21 contro Grenoble. A pochi minuti dal termine Tolone avanti 21-15 grazie ai sette calci di Wilkinson, prima dell’intercetto di Alipate Raitini che vola in meta regalando il successo ai suoi. Biarritz sempre più ultimo perde in casa per 18-6 contro lo Stade (Parisse in campo 80 minuti), che si porta in seconda posizione alle spalle di Clermont. Per i parigini, mete di Mostert e di Fillol allo scadere. Allo Oyonnax bastano due calci per avere la meglio su un Recing incapace di muovere il tabellino (6-0 il finale). Bella prova del Perpignan che batte 20-8 Bayonne (mete di Guitone e Narraway, gli altri punti di Hook). In serata bella prova di Brive che batte Montpellier 15-9. Classifica molto corta, con le prime tre in tre punti, così come in tre punti sono racchiuse le squadre dalla quarta alla settima posizione. Domani big match di giornata tra Tolosa e Clermont (diretta Sky Sort 3 ore 20:40).

L’articolo Top 14: tonfo Tolone col Grenoble, bene Stade e Perpignan sembra essere il primo su On Rugby.

Pro 12, Leinster soffre ma alla fine passa a Galway

ph. Paul Harding/Action Images

Una meta di D’Arcy al minuto ’73 permette al Leinster di incrementare sul finale il vantaggio nei confronti del Connacht, partito bene e in vantaggio per 8-3 all’intervallo grazie alla meta di Carr e al calcio di Carty. Nella ripresa gli ospiti raddrizzano la faccenda con il piede di Madigan e Gopperth, prima della meta di D’Arcy che vale il 16-8 finale.

L’articolo Pro 12, Leinster soffre ma alla fine passa a Galway sembra essere il primo su On Rugby.

Premiership, nei due match di giornata sorridono gli Irish e i Saracens

ph. Henry Browne/Action Images

Una meta trasformata e cinque calci di punizioni per un totale di 22 punti è il bottino personale di James O’Connor, la cui prestazione permette ai suoi London Irish di battere 22-9 Worcester , sempre più ultimo della graduatoria. Nel secondo match di giornata i Saracens espugnano Gloucester e rispondono a Northampton, tornando primi in classifica. Il netto finale di 28-9 è frutto delle mete di De Kock, Strettle, Goode, e dei calci di Farrell. La giornata sarà chiusa domani dalle sfide Leicester-Bath e London Wasps-Exeter.

L’articolo Premiership, nei due match di giornata sorridono gli Irish e i Saracens sembra essere il primo su On Rugby.

ECCELLENZA, NONA GIORNATA. I CAVALIERI PRATO BATTONO LA IMA LAZIO PER 27-15

eccellenza logo

Nell’anticipo della nona giornata i Cavalieri Prato battono la Ima Lazio 1927 con il punteggio di 27-15 e ottengono il bonus aggiuntivo in virtù delle quattro mete realizzate.
Parte bene la Lazio che dopo due minuti trova subito i pali con una punizione di Gerber (0-3).
Da un’entrata laterale del Prato, sanzionata dal direttore di gara Pennè, c’è la possibilità per la Lazio di allungare, ma Gerber sbaglia.
Replica subito il Prato che da un fallo dei romani ottiene un penalty, ma anche Falsaperla non è preciso, al 15′ è sempre 0-3.
Ancora un fallo delle difesa biancoazzurra, stavolta Falsaperla non sbaglia da buona posizione, al 20′ è 3-3.
Difesa laziale fallosa in mischia, sanzionato con il giallo a Pepoli e I Cavalieri con l’uomo in più. trovano la meta con il capitano Pino Patelli; Falsaperla non sbaglia ed è 10-3.
Buona seconda parte di parziale per i tuttineri che continuano ad attaccare con grinta e difendere con attenzione: gli sforzi sono premiati al 40′ quando Clemens VonGrumbkow con un calcio libera Souare, due laziali si scontrano e per l’ala pratese è facile realizzare la seconda meta. Da posizione difficile Falsaperla prende il palo e si va negli spogliatoi sul 15-3.

Galles: le regioni attaccano frontalmente, soluzione più lontana

galles_regioni_4_1_14.jpg

Un documento in dieci punti, durissimo, pesante come una pietra che rischia di schiacciare ogni possibile soluzione “pacifica” nella guerra tra regions e Wru. La Regional Rugby Wales ha pubblicato un documento in cui chiude, di fatto, la porta a trattative, lanciando accuse dirette alla federazione gallese.

Continua a leggere Galles: le regioni attaccano frontalmente, soluzione più lontana…

Commenta

Caos gallese, arriva un duro comunicato da parte delle Regions

“The Facts”. Questo il nome con cui è già stato ribattezzato il comunicato che la Regional Rugby Wales, organo rappresentante delle quattro Regions, ha inoltrato alla federazione gallese, in risposta alla lettere inviata dalla stessa ai quattro club, e di cui abbiamo dato conto in mattinata. L’ennesima tappa, se non fosse che questa volta i toni sono molto duri. Dieci i punti toccati, alcuni dei quali molto significativi. Innanzitutto, viene affermato che la Rugby Championship Cup, che andrebbe a sostituire l’Heineken Cup, porterebbe un netto incremento di denaro nelle casse delle quattro squadre gallesi. Per quanto riguarda invece i diritti televisivi, la federazione viene accusata di aver fallito i negoziati volti ad una distribuzione equa delle risorse, e in linea con i club inglesi e francesi. Le Regions rivendicano poi la loro ricerca di alternative nel nome dell’incerto futuro del Pro 12 e delle coppe europee. Il punto più forte è forse il numero 8, nel quale le Regions accusano la federazione di voler far passare il messaggio che la RRW stia cercando di ottenere il controllo del rugby gallese e di non fare il suo bene. Insomma, la guerra civile continua, e i colpi si fanno più pesanti.

L’articolo Caos gallese, arriva un duro comunicato da parte delle Regions sembra essere il primo su On Rugby.

RABODIRECT PRO12, IL SECONDO DERBY ITALIANO E’ DELLE ZEBRE

fotoderby

BENETTON TREVISO BATTUTO 14-12 AL “XXV APRILE” DI PARMA

Parma – Una meta di Palazzani e tre calci piazzati di Orquera consegnano alle Zebre Rugby il secondo derby stagionale di RaboDirect PRO12 e la prima vittoria interna della propria giovane storia.

La Benetton Treviso lascia il “XXV Aprile” di Parma battuta per 14-12, al termine di ottanta minuti che confermano l’equilibrio della gara d’andata vinta dai biancoverdi a Monigo per 20-15.

Oltre trenta gli internazionali italiani oggi in campo, tutti impegnati a dimostrare di meritare un posto nella lista dei trenta che verrà annunciata la prossima settimana dal CT Brunel per le prime due giornate dell’RBS 6 Nazioni e che, dopo essersi dati battaglia sul campo, hanno salutato gli oltre 4500 spettatori presenti oggi alla Cittadella del Rugby.

Eccellenza, Prato supera la Lazio nell’anticipo di giornata

ph. Daniela Pasquetti

Nell’anticipo della nona giornata di Eccellenza Prato supera la Lazio per 27-15. Dopo il primo vantaggio ospite dalla piazzola, i toscani mettono a segno tre mete con Patelli, Souare e Devodier. In finale di tempo arrivano prima la meta ospite su intercetto di Sepe, poi la meta del bonus per Prato, segnata da Cicchinelli, e infine ben oltre l’ottantesimo la seconda meta laziale.

L’articolo Eccellenza, Prato supera la Lazio nell’anticipo di giornata sembra essere il primo su On Rugby.

Pro 12, le Zebre battono Treviso e agguantano il loro primo derby celtico

ph. Sebastiano Pessina

Bel colpo d’occhio al XV Aprile di Parma, dove davanti a 5200 spettatori Zebre e Benetton si sono sfidate nel derby celtico di ritorno. Al termine di una partita punto a punto a spuntarla sono state le Zebre, che hanno avuto la meglio dopo ottanta minuti di battaglia. Nel primo tempo meglio Treviso, che gioca molto al piede e sfrutta la piazzola, nella ripresa le Zebre producono meno gioco ma portano a casa i punti decisivi grazie ad Orquera.

Prima fase di studio, con le Zebre che tentano di mantenere l’ovale e Treviso che sceglie spesso lo spostamento al piede. Dopo un drop sbagliato di Orquera, arriva il primo squillo del match: Berquist va a contatto e rimane alto, l’ovale cambia di possesso e viene calciato dalle Zebre che recuerano con Giazzon, muovono l’ovale al largo fino a van Schalkwyk che al piede innesca Palazzani che schiaccia. Berquist accorcia subito centrando i pali dalla distanza per un ingresso laterale di Giazzon. Due buone azioni per parte, una multifase della Benetton e una in solitaria di Venditti (uscito in finale di tempo per una distorsione) ben invitato da Orquera nell’intervallo giusto, vengono vanificate da un tenuto a terra in zona d’attacco. La prima mezzora vive di queste fiammate, con Treviso meglio nella battaglia territoriale (e nella risalita al piede del campo dai propri ventidue) e Zebre che confermano l’ottima salita difensiva delle ultime uscite. Gli ospiti infatti non riescono a bucare la linea federale, ma ci pensa allora Berquist a convertire in tre punti un fallo in rimessa laterale, mentre pochi minuti più tardi non si ripete a seguito di un inutile colpo di Bortolami a Berquist, ravvisato dal guardalinee. Oltre il quarantesimo altri tre punti aggiunti al tabellino della Benetton, che chiude i primi quaranta in vantaggio 9-5. La scelta dei veneti di risalire al piede, e di accelerare e rischiare qualcosa solamente in zona rossa, ha pagato più del maggior gioco che le Zebre hanno cercato di costruire, e che hanno macchiato anche con eccessiva indisciplina.

Nei primi quindici minuti di ripresa tre calci di cui due per le Zebre portano il punteggio sul 12-11 Benetton. La pioggia nel frattempo aumenta notevolmente, il campo si appesantisce e il gioco delle squadre si adegua di conseguenza. Errori di handling, reset in mischia ordinata e i molti calci non permettono al gioco di riprendere coi ritmi del primo tempo. Al minuto ’63 la rolling maul zebrata viene fermata solamente da un fallo ospite: Orquera da posizione laterale ha sui piedi il calcio del vantaggio e non sbaglia. Poco dopo un eccellente calcio di McLean mette pressione alla rimessa laterale ai cinque delle Zebre che pasticciano, l’ovale finisce pericolosamente sulle mani di Barbieri che però non controlla. Treviso resta nei ventidue ma la sfida è vinta dalla difesa di casa. A cinque dal termine buona spinta del pack federale che ottiene un calcio di punizione, ma Orquera questa volta sbaglia malamente. L’ultimo assalto di Treviso è vanificato da un in avanti favorito dal bel placcaggio di Ratuvou. Finisce 14-12, e le Zebre vincono il loro primo derby celtico.

Di Roberto Avesani @robyavesani

Zebre: 15 Gugliemo Palazzani, 14 Dion Berryman, 13 Kameli Ratuvou, 12 Gonzalo Garcia, 11 Giovanbattista Venditti, 10 Luciano Orquera, 9 Alberto Chillon, 8 Samuela Vunisa, 7 Andries van Schalkwyk, 6 Mauro Bergamasco, 5 Marco Bortolami (c), 4 Quintin Geldenhuys, 3 Dario Chistolini, 2 Davide Giazzon, 1 Matias Aguero.
Riserve: 16 Tommaso D’Apice, 17 Salvatore Perugini, 18 Luca Redolfini, 19 George Biagi, 20 Nicola Cattina, 21 Roberto Quartaroli, 22 Giulio Toniolatti, 23 Filippo Ferrarini.

Marcatori Zebre

Mete: Palazzani (12)
Conversioni:
Punizioni: Orquera (42, 52, 64)

Benetton Treviso: 15 Luke McLean, 14 Ludovico Nitoglia, 13 Christian Loamanu, 12 Alberto Sgarbi, 11 Angelo Esposito, 10 Mat Berquist, 9 Tobias Botes, 8 Robert Barbieri, 7 Alessandro Zanni, 6 Dean Budd, 5 Corniel Van Zyl, 4 Antonio Pavanello (c), 3 Lorenzo Cittadini, 2 Leonardo Ghiraldini, 1 Michele Rizzo.
Riserve: 16 Franco Sbaraglini, 17 Alberto De Marchi, 18 Ignacio Fernandez-Rouyet, 19 Marco Fuser, 20 Valerio Bernabò, 21 Marco Filippucci, 22 Edoardo Gori, 23 Alberto Di Bernardo.

Marcatori Treviso

Mete:
Converisoni:
Punizioni: Berquist (15, 26, 40, 54)

L’articolo Pro 12, le Zebre battono Treviso e agguantano il loro primo derby celtico sembra essere il primo su On Rugby.

Consiglio Federale: a Parma si è discusso di Celtic League e Test pre RWC

ph. Sebastiano Pessina

Oggi la Cittadella del Rugby di Parma è il cuore del rugby italiano: se in campo si gioca il derby celtico tra Zebre e Benetton Treviso, in mattinata si è tenuta la prima riunione annuale del Consiglio Federale FIR, presieduto da Alfredo Gavazzi.
Per quanto riguarda la partecipazione celtica, è stato reso noto a la terza settimana di gennaio si terrà un incontro con le altre parti celtiche por il raggiungimento di un nuovo accordo di partecipazione.

Per quanto riguarda la preparazione alla RWC 2015, Test di preparazione nell’agosto 2015 contro Scozia e Galles. Di seguito il comunicato:

La FIR Informa
Sabato 04 Gennaio 2014 12:34
Parma – Si è riunito questa mattina, presso la Cittadella del Rugby di Parma, il Consiglio Federale della FIR presieduto da Alfredo Gavazzi.

In apertura di lavori, il Presidente ha rivolto ai colleghi consiglieri ed all’intero movimento i propri auguri per il 2014.

La riunione è proseguita regolarmente secondo l’ordine del giorno:

Comunicazioni del Presidente Onorario

Il Presidente Onorario Giancarlo Dondi ha relazionato il Consiglio sull’Esecutivo IRB di novembre e sullo stato delle sponsorizzazioni, evidenziando il rinnovo di tutti i contratti in scadenza.

Comunicazioni del Presidente

Il Presidente ha informato il Consiglio che parteciperà ad una nuova riunione con i partner del torneo celtico nella terza settimana di gennaio per la finalizzazione delle trattative volte al raggiungimento di un nuovo accordo di partecipazione italiana per il quadriennio sportivo 2014/2018.

Il Presidente ha inoltre ricordato che, in preparazione alla Rugby World Cup 2015, la Squadra Nazionale sosterrà tre test-match estivi nel mese di agosto 2015 affrontando la Scozia (in casa ed in trasferta) ed il Galles (in trasferta).

Affari amministrativi

Il Consiglio Federale ha approvato all’unanimità il bilancio preventivo 2014.

L’esecutività avverrà nel momento in cui il Collegio dei Revisori dei Conti depositerà la relazione.

Il Consigliere Stefano Cantoni ha presentato la relazione di bilancio per la seconda metà del 2012/2013 della franchigia federale Zebre Rugby Srl. La relazione è stata approvata all’unanimità.

Commissione Impianti

Il Consiglio ha deliberato i contributi, da erogarsi a completamento dei lavori, per l’impiantistica delle seguenti Società: Rugby Trepuzzi, Rugby Biella, Cesena Rugby, San Benedetto Rugby.


A conclusione dei lavori, è stato deciso che la seconda riunione 2014 del Consiglio Federale si svolga venerdì 21 febbraio a Roma.

L’articolo Consiglio Federale: a Parma si è discusso di Celtic League e Test pre RWC sembra essere il primo su On Rugby.