Australia, regole diverse per il proprio domestic

ph. Daniela Pasquetti

I dirigenti del Rugby National Championship hanno fatto richiesta formale al Board di cambiare il regolamento dei punteggi nel proprio campionato domestic, che dopo diversi anni di assenza ritorna proprio quest’anno. In particolare, l’IRB avrebbe accettato di cambiare i punti di drop e punizioni da tre a due, e di aumentare la conversione post meta da due a tre. Il tutto, per invogliare le squadre a cercare la marcatura. Non solo, altre richieste riguardano la possibilità di giocare la touche velocemente anche se l’ovale è stato toccato da altri giocatori e membri dello staff, purché si rilanci il gioco con lo stesso pallone. In questo modo il gioco diventa più spettacolare ed aumentano i minuti giocati, anche se gli scettici affermano che incoraggerà il ricorso a falli professionali.

L’articolo Australia, regole diverse per il proprio domestic sembra essere il primo su On Rugby.