[AUDIO] BORTOLAMI: “MINARE LE LORO SICUREZZE PER COSTRUIRE UNA GRANDE PARTITA”

fotosportit 22842

AZZURRI DOMANI ALL’AVIVA STADIUM CON L’IRLANDA, DIRETTA DMAX DALLE 14.50fotosportit 22842

Dublino (Irlanda) – Per Marco Bortolami la trasferta di Dublino, quarto appuntamento degli Azzurri nell’RBS 6 Nazioni 2014, segna un ritorno al passato.

Domani il XV di Brunel scende in campo per la seconda volta nella propria storia all’Aviva Stadium contro l’Irlanda (ore 14.30 locali, 15.30 in Italia con diretta DMax dalle 14.50) e spetta al capitano e seconda linea delle Zebre incontrare la stampa nella conferenza che precede di meno di ventiquattro ore il calcio d’inizio: a lui, con Sergio Parisse fermo ai box per un problema al ginocchio per questo fine settimana, il CT ha affidato i gradi per la partita nella capitale irlandese, dove l’Italia non vince da 17 anni (4 gennaio 1997).

Uno degli Azzurri di più lungo corso, 103 caps e dodici anni di Nazionale all’attivo, Bortolami ha capitanato l’Italrugby nei 6 Nazioni del 2005, 2006 e 2007 e domani sarà al timone di Azzurra per la trentanovesima volta in carriera dopo aver guidato nel pomeriggio la rifinitura all’Old Belvedere RFC: “Ogni partita ha una propria storia – ha detto Bortolami ai media presenti al Westin Hotel, sede del ritiro azzurro nella capitale irlandese – ci aspettano ottanta minuti difficilissimi ma come sempre l’esito del match sarà legato a come le due squadre in campo si esprimeranno. L’Irlanda è una squadra forte, gioca bene al piede e riesce a produrre un grande volume di gioco nella metà campo avversaria, è l’unica squadra ad aver realizzato quattro mete da rolling maul in questo 6 Nazioni, ha un pack molto organizzato. Complessivamente ha pochi punti deboli, ma su quelli abbiamo basato la nostra strategia ed andremo in campo per metterli in difficoltà: se saremo vicini nel punteggio negli ultimi minuti potremo giocarci le nostre carte” ha detto il trentatreenne seconda linea padovano.