As Arvalia Villapamphili Rugby:“ Contro ogni razzismo , Contro ogni silenzio”

La nostra voce , la nostra rabbia , definita “visionaria”, ha avuto ragione nel verdetto emesso dalla procura federale circa quanto avvenuto a novembre scorso nel nostro impianto di corviale.

Non abbiamo voglia di ricordare le frasi , le parole dette , scritte , fatte addirittura oggetto di una denuncia penale nei nostri confronti per diffamazione.

Vogliamo solo scusarci con chi , per qualche motivo possa essere definito diverso,e che per questo viene insultato, persino su un campo da rugby.

Vogliamo dire che si, purtroppo è accaduto a noi , come magari a tanti altri , ma c’è chi ascolta , chi valuta e sanziona e vogliamo dire che , nonostante il nostro dispiacere per questa brutta vicenda che ci ha visto nostro malgrado coinvolti e danneggiati da episodi di mediocre spessore educativo , forse il nostro movimento aveva bisogno di mettere in luce qualche isolato elemento di negatività per riuscire ad essere migliore , a far crescere i nostri piccoli rugbysti in un mondo migliore.

Ringraziamo tutti per gli attestati di solidarietà. Ringraziamo anche chi ci ha offeso, pubblicamente dileggiato e denunciato. Soprattutto dalla crescita di chi sbaglia otterremo il risultato migliore sul piano educativo.

Noi continuiamo per la nostra strada,diversi,ostinati e fieri del nostro progetto.

Soprattutto felici di condividere con tutti il nostro viaggio nel rugby, che auspichiamo faccia meno da oggi , grazie anche all’intervento della procura federale, di mediocri e pericolosi atteggiamenti razzisti.