Amlin Challenge Cup, le semifinali sono una questione tutta inglese

Non solo Heineken Cup. Si giocheranno nel weekend anche le semifinali di Amlin Challenge Cup, competizione che quest’anno si colora di Inghilterra. Saranno infatti quattro squadre inglesi a giocarsi l’accesso alla finale: Northampton, Harlequins, Wasps e Bath.

Northampton-Harlequins: a leggere la classifica di Premiership, i Saints, che giocheranno anche in casa, sono favoriti. Secondi nella classifica dell’Aviva, e forti di una rosa che si andrà a giocare il titolo inglese, la squadra di Courtney Lawes e George North ha tutte le carte in regola per passare il turno. Stephen Myler, apertura dei Saints, in settimana ha mantenuto alta l’attenzione: “La Challenge Cup significa molto per noi. Certo, è la seconda competizione europea, ma è comunque un torneo molto importante in cui essere coinvolti. Vincere un trofeo è sempre una grande opportunità”.

London Wasps-Bath: le vespe, che negli ultimi giorni hanno annunciato l’arrivo di Cittadini e Ruaridh Jackson, ricevono in casa Bath, terza forza della Premiership a pari merito con Leicester. Reduce dalla vittoria per 38-30 contro Gloucester, la squadra londinese arriva all’appuntamento con la consapevolezza di chi da qui alla fine si gioca solo partite da dentro o fuori. Ne è convinto Andy Goode: “Ogni partita da qui alla fine è come una finale. Siamo ancora in corso per il settimo posto [valido per qualificarsi alla futura Heineken Cup, ndr] e ogni match può essere decisivo”. Dall’altra parte c’è Bath, che in Premiership si è dimostrata solida, che arriva da due vittorie consecutive e che ai quarti di finale si è sbarazzata senza troppi problemi di Brive. pronostico aperto.

L’articolo Amlin Challenge Cup, le semifinali sono una questione tutta inglese sembra essere il primo su On Rugby.