Affari italiani: Zanovello incompatibile, non sarà consigliere federale

gavazzi conflitto 2

Susciterà polemiche fortissime il comunicato della Fir che annuncia che Roberto Zanovello non può ricoprire la carica di Consigliere Federale.

E, ora, fuoco alle polveri. C’è da aspettarsi che creerà polemiche a non finire il comunicato della Fir che esclude Roberto Zanovello dalla carica di consigliere federale, in sostituzione di Roberto Besio. Un’incompatibilità per il presidente del Cus Padova che riapre “vecchie” ferite. Ecco il comunicato.

La Federazione Italiana Rugby informa che ha trovato conclusione, con una nota dell’ente vigilante (CONI) del 14 luglio 2014, la posizione del Sig. Roberto Zanovello, Presidente del CUS Padova, che ai sensi dello statuto avrebbe potuto ricoprire la carica di Consigliere Federale FIR dopo la prematura scomparsa di Roberto Besio.

Lo statuto federale prevede infatti che sussiste incompatibilità tra la carica elettiva e qualsiasi carica sociale nell’ambito FIR.

Il Sig. Zanovello aveva comunicato alla FIR di rinunciare a qualsiasi carica sociale, ma in effetti ha conservato la carica di Presidente del CUS Padova, il cui statuto (art. 15) prevede esplicitamente, in capo al Presidente, oltre la legale rappresentanza, anche la funzione di rappresentanza del CUS nei confronti delle Federazioni Sportive Nazionali, e quindi anche nei confronti della FIR.

Una modifica statutaria in seno al CUS Padova, avvenuta durante il procedimento di integrazione, che riguarda la possibilità di creare sezioni, con “deleghe” ai membri del consiglio direttivo da parte del consiglio stesso, non rileva nel caso di specie, visto che si tratta di una modifica di carattere interno che lascia inalterate le prerogative statutarie del consiglio direttivo e del presidente, che unitamente agli altri dirigenti è obbligatoriamente tenuto ad essere tesserato per la Federazione ai sensi dell’art. 12 dello Statuto, al pari di ogni altro soggetto affiliato.

Rilevata l’incompatibilità, per la sostanziale mancata rinuncia alla carica ed al tesseramento, nei termini prescritti, non è stato possibile che constatarne la decadenza.

E’ stato quindi avviato il procedimento per l’integrazione del posto vacante con il secondo avente diritto.

Segui @Rugby1823 su Twitter

Seguici su Google+

Affari italiani: Zanovello incompatibile, non sarà consigliere federale é stato pubblicato su rugby1823.it alle 12:03 di mercoledì 16 luglio 2014.